Il 2019 dell’Inter: l’Attacco nerazzurro

L’anno appena trascorso è stato pieno di colpi di scena per l’attacco nerazzurro, ecco quanto accaduto nel 2019 al reparto offensivo dell’Inter, tra conferme, partenze e nuovi arrivi.

L’attacco nerazzurro

Analizzata prima la difesa, per poi passare al centrocampo, sintetizziamo gli ultimi 12 mesi dell’attacco nerazzurro. Diventato sterile nei primi due mesi dell’anno, a metà febbraio scoppia la grana Icardi, l’argentino viene declassato da capitano, lui reagirà con 7 settimane senza stare con la prima squadra. In questo contesto, Lautaro emergerà, segnando gol importanti per la qualificazione Champions, anche quando il suo connazionale verrà reintegrato.

In estate, Icardi si trasferisce al PSG, Perisic va al Bayern, i nerazzurri acquistano dallo United, Lukaku e Sanchez, quest’ultimo in prestito, starà fermo per diverse settimane, rientrerà non appena finita la sosta. Il belga diventa invece, insieme a Lautaro. il trascinatore del nuovo reparto offensivo dell’Inter. La cura Conte non ha però portato benefici a Politano, per lui si parla di scambio con il Napoli, dove in cambio arriverebbe Llorente, mentre nell’ultimo appuntamento del 2019, in campionato contro il Genoa, è andato a segno Esposito, a soli 17 anni. L’attacco nerazzurro è pronto anche per il futuro.