Rottura dell’aorta, cosi ci lascia il nutrizionista Pietro Migliaccio

Aveva ispirato anche Rosario Fiorello che replicò il personaggio del famoso nutrizionista dedicandogli degli  sketch all’interno del suo programma “Edicola Fiore”

La moglie Maria Teresa Strumendo Migliaccio in una nota rilasciata all’Ansa, ci spiega che intorno alle 19,00 del 15 Gennaio, un malore improvviso causato dalla rottura della orta ha lasciato poco spazio ai primi soccorsi e una volta arrivato presso il Policlinico Umberto Primo, si è dovuta registrare l’ora del decesso.

E’ stato Docente in Scienza dell’alimentazione, presidente emerito  e specialista in Gastroenterologia non ché massimo promulgatore  sul tema della giusta alimentazione di adulti e bambini oncologici.

Nato a Catanzaro nel 1934, città dove si laureò in Medicina e chirurgia, per 25 anni è stato anche attivo  col suo lavoro di ricerca presso l Istituto Nazionale della Nutrizione, l attuale Inran. Esercitava a Roma  sia come medico nutrizionista che  dietologo clinico presso il suo studio ed in più prestava il suo sostegno  didattico tenendo stage e lezioni in  varie università italiane. Dal 2010 era stato nominato  presidente della Società Italiana di Scienza dell Alimentazione (S.i.s.a)

Autore di varie pubblicazioni scientifiche, aveva arricchito il suo essere presente sul campo della salute,  istituendo una sua rubrica dedicata alla salute e all’alimentazione curativa  all’interno della trasmissione  I Fatti vostri, dal Magalli nazionale.

Una vita intensa che l’ha visto operativo fino all’ultimo secondo.

Notizia Interista è un blog di informazione calcistica segnalato anche da Google News. Clicca qui per leggere le notizie più importanti