Smettere di bere latte: ecco cosa succede.

Nell’eventualità decidiate di interrompere l’assunzione del latte per motivi di salute, sarebbe bene  comunque procedere per gradi, onde evitare complicazioni a livello fisico ed emotivo, poiché sembra che la Caseina, principale proteina del latte possa creare dipendenza  psicologica, un po’ come accade per i carboidrati e gli zuccheri, più se ne mangiano e più ci rimane la voglia di mangiarne e questo meccanismo che si va ad innescare risulterebbe  essere  molto letale per il nostro organismo, attivando nel cervello le casomorfine, sostanze molto simili per effetto a quelle oppiacee e  quindi a lungo andare, dannose.

Qualunque siano i motivi che spingano ad interrompere l uso quotidiano del latte, magari solo una  lieve intolleranza al lattosio, il nostro corpo comunque ne risentirebbe inizialmente, poiché l’enzima lattasi privato del suo lavoro di metabolizzazione subirebbe  come una stasi mettendosi a riposo,  e nel caso vorreste provare  ad introdurne nuovamente, reagirà aumentando  lo stimolo al’ intolleranza. Il gatto che si morde la coda.

                           Vantaggi e svantaggi

Potrebbe accadere che il peso corporeo diminuisca ma questo non è assicurato ne’ comprovato, di  certo però il nostro organismo sarà soggetto ad una limitazione riguardo l assorbimento dei grassi, come è vero l’inverso cioè che in mancanza, il corpo richieda di pareggiare andando a sostituire i grassi con l’ introduzione dei carboidrati, con il conseguente aumento di peso. Se proprio non si riesce a rinunciare, tenere sempre a portata di mano della frutta secca. Anche la pelle potrebbe trovare giovamento dalla sua eliminazione, poiché per chi soffre di acne e imperfezioni cutanee, l assumere  in elevata quantità  gli zuccheri  ed i grassi in esso presenti, non fa altro che danneggiare ulteriormente l epidermide che sollecitata dagli ormoni presenti nel latte va ad aumentare la sua produzione di sebo, peggiorando l aspetto e la salute della pelle ed incrementando anche il rischio di allergie andando a stimolare una  produzione di muco eccessiva.

La Digestione è un altra fase per cui l eccessivo consumo di latte e suoi derivati, potrebbe venire ostacolata e rallentata attraverso gonfiori addominali, reflusso gastrico  e fitte fastidiose, inoltre diminuirne il consumo aumenta concentrazione e produttività.

Queste sono le principali problematiche associate al consumo di latte quotidiano e molto spesso in eccesso.

Siamo comunque l unico mammifero a cibarsi del latte di un altra specie. Il latte materno va bene per noi fino allo svezzamento, come accade in natura per i vitellini, ma noi “specie evoluta” continuiamo oltre lo svezzamento fino all’età adulta. Non vi sembra che ci sia una discrepanza ?

Fermiamoci anche un attimo a pensare quanti ormoni vengono iniettati nel corpo di quei poveri animali e di conseguenza quanti ne ingeriamo  noi nel nostro corpo attraverso l assunzione del loro latte. Il nostro sistema ormonale non è preparato a tutto questo surplus ormonale ricevuto e non a caso nei progetti di prevenzione per il tumore del seno, vengono eliminati proprio i latticini (progetto Diana)

Tutti i prodotti caseari, una volta giunti nell’intestino, creano acidosi e per quanto il nostro meccanismo si sforzi di riequilibrare il fattore acido-basico tendendo verso il basico, poiché se tendente all’acidosi si andrebbe incontro anche  a decalcificazione delle ossa e la statistica non a caso ci dimostra che le popolazioni dove il consumo di latte e derivati è predominante, c’è la maggio incidenza di osteoporosi.

Ora domandiamoci come può un alimento che ha subìto la  pastorizzazione  per eliminarvi i probabili batteri, mantenere intatti tutti i suoi valori nutrizionali ? Enzimi, vitamine, proteine vengono a scomparire del tutto (98%) Quindi? Perché non ci domandiamo che senso abbia voler continuare a nutrire un abitudine mal sana per noi  quando da questa, l unico che avrebbe diritto ad usufruirne, non lo farà mai (l agnellino) e la mucca sarà costretta ad estenuanti cicli del tiralatte per “sfamare” noi che smettiamo di berlo  dalle nostre madri non appena svezzati Troviamo una logica in tutto questo, se una logica ci sia.

E sopra tutto troviamo cosa ci sia di salutare nel continuare a bere latte.

 

 

 

Notizia Interista è un blog di informazione calcistica segnalato anche da Google News. Clicca qui per leggere le notizie più importanti