Mangiare kiwi tutti i giorni: incredibile, ecco cosa accade

Il kiwi è un frutto esotico tipico della Nuova Zelanda anche se ormai è reperibile in tutto il mondo e tutto l’anno. L’albero dei kiwi appartiene alla famiglia delle Actinidiaceae.
Esistono diverse varietà di questo frutto ma, le più conosciute sono: la varietà verde e la gialla, conosciuta anche come gold.

La varietà verde è forse la più diffusa, esternamente si presenta con la buccia marrone scuro e molti pelucchi, internamente, invece, la polpa ha un colore verde brillante ed è molto ricca di piccoli semi di colore nero che sono disposti tutti intorno al centro. La varietà gold, invece, ha una forma più allungata, la polpa è di colore giallo e non presenta pelucchi sulla buccia.

Il kiwi è un frutto dal sapore tendenzialmente acidulo, ma molto gustoso e rinfrescante. La varietà gold è molto più dolce della varietà classica. Generalmente i kiwi vanno mangiati freschi quando non sono troppo acerbi né troppo maturi. Per mangiare un kiwi basta tagliarlo a metà e mangiarlo con un cucchiaino oppure togliere la buccia e tagliarlo successivamente. Oltre ad essere mangiato da solo può essere utilizzato anche per preparare delle macedonie, degli spiedini di frutta, insomma, come più si preferisce.

Come conservare i kiwi

Il kiwi è un frutto che teme l’umidità e le temperature elevate, per questa ragione il luogo in cui essi devono essere conservati deve essere fresco e asciutto. Quando sono conservati a temperatura ambiente, durano circa 7 giorni, mentre, se conservati in frigo, durano molto più a lungo. Nel caso in cui i kiwi che avete comprato siano troppo acerbi e non sembra vogliano maturare in fretta, il segreto per accelerare il processo di maturazione è quello di posizionarli accanto a delle mele, a delle banane o a delle pere, in questo modo matureranno più velocemente.

Cosa succede se mangiamo ogni giorno i kiwi?

In linea di massima non è mai consigliato un abuso di nessun alimento, sempre meglio mangiare tutto ma con moderazione, senza eccedere mai nelle porzioni e nella frequenza di consumo. Anche per i kiwi vale la stessa regola.

Dal punto di vista nutrizionale, i kiwi sono composti per lo più da acqua e sali minerali oltre che da molti nutrienti come carboidrati, principalmente fruttosio e fibre. Mentre proteine e grassi non sono molto abbondanti. I kiwi sono ricchi di vitamine, la vitamina più abbondante è la vitamina C, è presente anche la vitamina K in quantitativi inferiori, come le vitamine del gruppo B, mentre tra i minerali i più abbondanti sono il potassio, il fosforo, il rame, il magnesio e il calcio. Non apportano colesterolo e il loro indice glicemico è molto basso.

Benefici relativi al consumo regolare di kiwi

• Prevengono e contrastano la stitichezza, favorendo l’equilibrio intestinale
• Migliorano la digestione
• Favoriscono la salute del cuore prevenendo patologie cardiovascolari
• Regolano la pressione sanguigna
• Fluidificano il sangue
• Migliorano il sonno
• Favoriscono l’assorbimento del ferro
• Hanno proprietà antiossidanti
• Apportano benefici a capelli e pelle
• Potenziano il sistema immunitario
• Riducono lo stress e il nervosismo
• Ottimi per mantenere le ossa in salute
Dunque se consumassimo ogni giorno i kiwi, ma in modo bilanciato, questi sono i benefici di cui potremmo godere. In generale, però, Si consiglia di non superare il quantitativo di 2 kiwi al giorno che è la dose raccomandata dagli esperti.