Mangiare uva sultanina fa bene? Ecco la risposta

L’uva sultanina è un alimento molto importante nella dieta, ciò è dovuto al fatto che sono state disidratate. In tal modo l’uva si trasforma in un vero concentrato di vitamine e minerali. Anche se molto calorica, questo tipo di frutta è un concentrato di sapore e sostanze nutritive. Proprio per questo dà un profondo senso di sazietà e di gratificazione che appaga il gusto e limita il consumo di zuccheri. In tal modo si evita di mangiare cioccolato e altre merendine ipercaloriche come snack. L’uva sultanina non aiuta a perdere peso ma può essere utile per diverse altre cose. Mangiare uva sultanina ogni giorno, infatti, aiuta a restare in forma e forte. Diversi studi hanno dimostrato che chi mangia dell’uva sultanina prima di una corsa riesce a registrare tempi migliori in gara rispetto a chi aveva bevuto solo l’acqua. All’interno di questo articolo analizzeremo diversi aspetti di questo particolare alimento.

Come preparare l’uva sultanina?

E’ abbastanza facile preparare dell’uva sultanina in casa. Bisogna farla essiccare al sole, in forno o con uno specifico essiccatore. Prima di tutto devi accertarti che i chicchi siano freschi, e né troppo acerbi né troppo maturi. Poi devi lavarli singolarmente ed asciugarli con cura. Per due o tre giorni vanno lasciati all’aperto in un luogo soleggiato e ventilato. Durante la notte vanno conservati dentro casa per proteggerli dall’umidità. Se decidi di essiccarli in forno, devi fare un piccolo forellino e posizionare i chicchi all’interno del forno ad una temperatura compresa tra i 40 e i 60 gradi in un forno ventilato. I tempi di essiccazione variano dalle 4 alle 12 ore. L’uva sultanina può essere mangiata nel suo formato più grezzo o aggiunta in cottura in diverse ricette.

I benefici dell’uva sultanina

L’uva sultanina è ricca di ferro e rame. Contiene anche vitamine del gruppo B, che sono molto importanti per la formazione dei globuli rossi. L’uva sultanina aiuta a curare e prevenire l’anemia causata dalla carenza di ferro. La presenza di polifenoli è un indiscutibile beneficio per la salute della vista. Queste potentissime sostanze, infatti, offrono protezione contro la degenerazione maculare e la cataratta. Mangiare con regolarità l’uva sultanina protegge il cuore dalle malattie cardiache. L’uva sultanina contribuisce anche ad abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi. In più migliora la salute generale del cuore e riduce così il rischio di ictus, ipertensione e attacchi di cuore. La presenza di potassio e magnesio rende l’uva sultanina capace di ridurre l’acidità e a rimuovere le tossine dal corpo. Consumare regolarmente uva sultanina aiuta a mantenere il movimento intestinale regolare. Grazie all’alto contenuto di fibre, l’uva passa contribuisce a spazzare via le tossine e i materiali di scarto dal tratto gastrointestinale. Tra i benefici dell’uva sultanina risulta anche la prevenzione del cancro. Tutto questo grazie alla presenza di polifenoli e di resveratrolo. Secondo alcuni studi molto recenti, l’uva sultanina sarebbe in grado di inibire l’azione dello Streptococcus mutans, principale responsabile della carie dentale. Ad assicurare questa preziosa proprietà curativa sarebbero gli antiossidanti di cui questa frutta è ricca.