Cibi con vitamina D: ecco i migliori

La vitamina D è molto importante per il sistema immunitario e la salute delle ossa, per combattere disturbi come l’osteoporosi e il rachitismo dei bambini. Questo perché aiuta l’organismo ad assorbire il calcio, importante per la costituzione del tessuto osseo.
La vitamina D è formata da D1, D2, D3, D4 e D5, e per poter essere prodotta e sintetizzata è necessario esporsi alla luce solare per almeno 10-20 minuti al giorno . Tuttavia, oggi è sempre più diffusa la carenza di vitamina D a causa delle nostre nuove abitudini che ci costringono a passare sempre meno tempo all’aria aperta. Questa situazione diventa ancora più grave durante i mesi più freddi in cui il brutto tempo tende a farci passare ancora più tempo a casa. Tuttavia, possiamo fare scorte di Vitamina D attraverso una corretta alimentazione. All’interno di questo articolo vedremo quali sono i cibi con vitamina D.

Dove trovare la vitamina D

La vitamina D può essere accumulata attraverso la pelle, per mezzo dell’esposizione solare che ci permette di sintetizzarla e renderla attiva, ma esistono anche altre due possibilità:

  1. attraverso la dieta
  2. per mezzo di integratori.

Tuttavia, passare quotidianamente un po’ di tempo all’aria aperta e seguire una corretta alimentazione in generale è sufficiente per evitare la carenza, quindi gli integratori andrebbero presi solo sotto consiglio di un medico che di solito li consiglia solo in determinati casi:

 

    • Anziani
    • Neonati
    • Soggetti obesi
    • persone che hanno difficoltà ad assorbire vitamina D

 

 

Carenza di vitamina D

Una carenza di vitamina D può causare:

  • Osteoporosi
  • Rachitismo
  • Fratture ossee.

Gli alimenti con vitamina D

Non sono tantissimi gli alimenti che contengono la vitami D, di conseguenza rimase sempre consigliato esporsi un po’ di tempo ai raggi solari per ottenerne il giusto apporto e l’assunzione con la sola dieta non è generalmente sufficiente. Tra i principali alimenti con vitamina D troviamo:

  • Olio di fegato di merluzzo
  • Pesci grassi, come sgombro, aringa, tonno, carpa, anguilla, pesce gatto e salmone
  • Ostriche e gamberi
  • Formaggi grassi
  • Burro
  • Tuorlo d’uovo
  • Funghi
  • Carne di fegato.

Visto che l’elenco di alimenti è molto limitato, può essere un problema accumulare vitamina D con la dieta, soprattutto per vegetariani e vegani. Proprio per questo può essere utile ricordare che esistono alcuni alimenti fortificati che possono contenerla:

  • Latte di soia
  • Latte di mucca
  • Succo d’arancia
  • Cereali e farina d’avena.

Si tratta di un processo, come specificato sul sito del Ministero della salute “attraverso cui vengono aggiunti agli alimenti degli ulteriori nutrienti, generalmente minerali o vitamine”. Un’ultima informazione utile che va tenuta in considerazione è quella di fare attenzione all’interazione con alcuni farmaci che possono ridurre o alterare l’assorbimento della vitamina D, o richiedere un aggiustamento delle dosi raccomandate. Il consiglio prima di modificare la dieta o ricorrere ad integratori, è sempre quello di valutare caso per caso, affidandosi al proprio medico di fiducia. Ora che abbiamo visto come implementare l’apporto di vitamina D con gli alimenti, vogliamo raccontarvi anche in quali cibi trovare le vitamine che fanno bene alla pelle.