Bere latte ogni giorno: cosa succede al nostro corpo?

Milk in various dishes.

Il latte è uno dei cibi più diffusi al mondo, si trova, molto spesso, alla base di diverse ricette, specialmente nei dolci, tuttavia, è anche uno dei cibi più controversi e discussi. In passato, bere del latte al mattino o la sera, era considerata un’ottima abitudine, oggi, invece, in molti sostengono che sia una pratica dannosa e mettono in discussione i benefici di questa bevanda non più considerata così sana. Quale delle due affermazioni è vera? Cosa succede al nostro corpo quando decidiamo di bere del latte tutti i giorni? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste e altre domande sul latte.

I benefici del bere latte tutti i giorni

Nonostante quanto detto precedentemente, è innegabile che bere del latte apporta tantissimi effetti benefici al nostro corpo, quindi, chi consiglia di bere latte ogni giorno, fonda le sue affermazioni su dei dati concreti. Nello specifico, i benefici apportati sono:

  • L’idratazione: Il latte è composto per il 90% da acqua, quindi quando lo si beve miglioriamo l’idratazione del corpo soddisfiamo in modo più semplice il nostro fabbisogno giornaliero di acqua, che si aggira sui 2 – 2,5 litri.
  • Le vitamine: Il latte contiene al suo interno diversi importanti nutrienti, come le vitamine A, E e K, oltre all’acido folico e alla vitamina C.
  • Il calcio: Oltre alle vitamine, nel latte sono contenuti anche i minerali come il calcio. Tre bicchieri di latte, infatti, soddisfano completamente il fabbisogno quotidiano di calcio, rendendo così più resistenti le ossa e le unghie.
  • La salute: Bere latte aiuta a mantenere una sana flora batterica intestinale, che aiuta a prevenire diversi disturbi enterici. Oltretutto, allevia la gastrite, poiché è in grado di neutralizzare l’acidità dei succhi gastrici.
  • Il fosforo: Anche questo minerale è abbondantemente presente nel latte, si tratta di un alleato perfetto per potenziare la memoria, la capacità di attenzione e l’intuizione, oltre che per migliorare il nostro umore.
  • Sconfiggere l’intolleranza: Per quanto possa sembrare un controsenso, bere il latte, in piccole dosi, può aiutare a sconfiggere l’intolleranza al lattosio, poiché in questo modo si abitua gradualmente il nostro corpo a questa bevanda.

Gli effetti collaterali del latte

Il latte, eccetto nei casi di intolleranze alimentari, non fa male. Tuttavia un consumo di latte, in abbondanti quantità, in un organismo disabituato a berlo, può dar vita a diversi effetti collaterali fastidiosi, come nausea, vomito, dermatite e difficoltà respiratorie. Questo non significa, però, che tutti i latticini siano salutari e possano essere consumati in abbondanza. Infatti, i maggiori effetti collaterali sono riportati proprio da questi prodotti. Un consumo eccessivo di latticini più stagionati, come i formaggi, per esempio, causa un accumulo eccessivo di grassi e colesterolo, che sono tra le principali cause di malattie e disturbi cardiaci. Ad ogni modo, è anche vero che il latte, se consumato in quantità eccessive, può causare il peggioramento dei disturbi intestinali o dei loro sintomi, come vomito e diarrea, tuttavia, per evitare questi effetti basta non bere più di tre bicchieri di latte al giorno. L’effetto collaterale più evidente del latte, però, riguarda l’ambiente. Infatti, per poter produrre il fabbisogno mondiale di latte servono grandi superfici per poter allevare il bestiame, e tutto questo ha un grosso impatto in termini di emissioni di anidride carbonica, altamente nociva per l’ambiante poiché è tra le prime cause del surriscaldamento globale.