Le fave si possono congelare? Ecco la risposta

La stagione delle fave fresche è alle porte. E noi che siamo dei  gran golosi non vediamo l’ora di ritrovarcele tra le mani! Le fave sono nutrienti e ottime da aggiungere alle insalate primaverili. Il contenuto calorico delle fave è abbastanza irrisorio 100 grammi hanno circa 70 calorie , inoltre, sono anche ricche di vitamina C, e sali minerali: magnesiopotassiofosforocalcio, che sono degli ottimi alleati per la nostra salute. Tuttavia,  le fave durano molto poco e la loro raccolta dura tra aprile e maggio. Ma quindi se qualcuno dovesse aver voglia di una ricetta a base di fave negli altri periodi dell’anno come può fare? Le fave si possono congelare? All’interno di questo articolo risponderemo a queste e altre domande.

Come congelare le fave fresche

Esistono tre modi per congelare le fave fresche: i primi due sono crude o sbollentate.

  1. Nel primo caso, vi basterà preparare le fave fresche e poi congelarle. La prima cosa da fare è aprire il baccello, poi potrete raccogliere tutte le fave in una ciotola abbastanza grande. Dovrete essere certi di aver eliminato completamente la pellicina delle fave, per evitare che risulti poco gradevole al palato. Anche se questa pellicina è commestibile, se le fave dovessero essere molto grandi allora potrebbe risultare troppo dura, e rovinare, di conseguenza, la pietanza. Quindi, dopo aver scartato questa pellicola potrete lavare le fave sotto dell’acqua corrente fresca, asciugatele poi con cura e ponetele, dentro i sacchetti alimentari, nel freezer .
  2. Nel secondo caso, invece, se preferite scottare le fave prima di congelarle,  basterà scottare le fave per pochi minuti circa 3/4 al massimo in fine aspettare che si raffreddino per poi inserirle, sempre dentro i sacchetti alimentari, dentro il freezer . Le fave congelate, si mantengono buone per 6-8 mesi. 
  3. Esiste infine anche un terzo modo per congelare le fave fresche,  il cryo-blanching , questa tecnica permette di mantenere intatte tutte le proprietà delle verdure e fa sì che, una volta congelate , il loro colore vivo rimanga inalterato. I vegetali più piccoli come i fagiolini, i piselli, gli asparagi e gli spinaci sono quelli su cui questa tecnica funziona meglio. Negli ultimi anni questa tecnica si sta diffondendo sempre di più poiché molto apprezzata.

Una ricetta con le fave da preparare tutto l’anno

Avete scongelato le fave fresche e non sapete come cucinarle? Di seguit vi sveleremo ua gustosissima ricetta che soddisferà qualsiasi palato. Che siano usate per dare un tocco di primavera alla vostra quinoa o consumate con il classico dei classici in abbinamento a una generosa dose di finocchiona, le fave sono l’ingrediente perfetto per vegetariani e non.  Per la pasta con le fave fresche, le fave possono essere cotte per qualche minuto con un po’ di cipolla. Se volete aggiungete altre verdure primaverili come i piselli ed erbe aromatiche per accentuare la freschezza. Un po’ di formaggio grattugiato e pepe renderanno la vostra pasta incredibilmente fresca. Se siete degli amanti delle ricette tradizionali non perdetevi la ricetta delle orecchiette con asparagi e fave.