Cani e gatti aiutano a superare un lutto o una separazione

Avere un animale domestico è sempre una bella compagnia che ci permette di vivere con maggior leggerezza la vita. Affrontare le nostre giornate insieme ai nostri animali ci fa trovare anche nuove motivazioni, ci fa uscire dai piattumi che ci ritroviamo in un paese, troviamo nuovi spunti di riflessione, la voglia di rivalsa e la voglia di non arrendersi attraverso l’amore degli animali. Andiamo quindi avanti, un cane o un gatto non hanno sicuramente bisogno di presentazioni, così come gli altri nostri amici domestici per quanto riguarda l’amore quotidiano che ci donano incondizionatamente.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
LovePet Dent, l'igiene orale di cane e gatto adesso è semplice e sicura

Quattro zampe insieme a noi

Il cane, il gatto, il coniglio e altri animali sono una parte di noi, inutile negarlo. Spesso la prima cosa che chiediamo se siamo fuori casa è se hanno mangiato, come stanno, se hanno svolto la loro passeggiata quotidiana. Proprio perché è alto il grado di empatia e, soprattutto, ci aiutano nei momenti di difficoltà. Magari non compiono azioni dove c’è bisogno dell’intelletto umano (non ci pagano le bollette) ma ci danno molto altro dal punto di vista emotivo. In particolare, è nel periodo di sofferenza che ci aiutano con il loro amore incondizionato. Il sesto senso degli animali, dei cani e dei gatti è innato per capire proprio quando abbiamo del malessere: non è un caso che si avvicinano con i loro musetti a chiedere carezze oppure a leccarli dolcemente, come per dire: “Io ci sono, conta pure su di me amico mio!”

La separazione e il grado di accettazione

Soprattutto nelle famiglie d’oggi possono esserci delle separazioni. Ci si può separare dal coniuge per incompatibilità di carattere, così come dai figli se vanno a studiare o lavorare fuori, ma non dobbiamo frenarli perché è giusto far vivere loro una vita degna di essere vissuta. I nostri animali capiscono che ci manca qualcosa, manca anche a loro che si accorgono della loro assenza fisica. E, proprio per questo, capiscono che bisogna raddoppiare l’affetto verso il padrone rimasto. Il cane verrà spesso a scodinzolare verso di noi, mentre il gatto aumenterà le sue fusa. Non lo fanno per interesse personale, quanto proprio per l’affetto che ci danno, aiutandoci a superare il trauma da separazione.

La morte come ultimo ostacolo

I casi più drammatici rimangono quelli legati intorno alla morte. Purtroppo quando un nostro caro va via, non possiamo fare altro che salutarlo per via terrena e poi pregare (se siamo cattolici) per una serenità dell’anima nell’aldilà. Anche i nostri animali si accorgono dell’assenza eterna del loro padrone. Ci sono letterature e film che dimostrano tutto questo, il caso di Hackiro è abbastanza emblematico. Il cane e il gatto, dopo il lutto in famiglia, ci aiutano ad andare avanti, ben sapendo come anche l’animale avverte l’assenza e il cambio di routine. Il nostro animale sta al nostro fianco, capisce come questo duro ostacolo della vita può essere superato facendo squadra. Lo stesso animale, il più delle volte, capisce che il suo padrone non c’è più e, proprio per questo, dobbiamo…aiutarci a vicenda. Non è facile andare avanti, ma l’amore reciproco può superare tutta la malinconia che possiamo avere.