Mutismo selettivo: cause principali e rimedi

Il Mutismo Selettivo è un disturbo d’ansia sociale, che riguarda soprattutto soggetti in età evolutiva. È spesso caratterizzato da una incapacità di parlare in determinate situazioni. I bambini affetti da mutismo selettivo sono in grado di capire il linguaggio parlato e hanno la capacità di parlare normalmente. Il bambino con mutismo selettivo è in grado di parlare e sentirsi a proprio agio fino a quando si rivolge ai genitori e ai fratelli all’interno dell’ambiente domestico. Ma quali sono le cause del mutismo selettivo? All’interno di questo articolo risponderemo a questa e ad altre domande.

I bambini con mutismo selettivo

Molte volte i genitori descrivono il proprio figlio che soffre di mutismo selettivo come un bambino che di comporta in modo completamente diverso quando è a casa rispetto a quando si trova a scuola o in altri luoghi pubblici. Spesso i genitori dicono che addirittura preferirebbero che il loro bambino con mutismo selettivo parlasse un po’ meno quando è a casa. Può capitare che il bambino includa anche altre persone, come per esempio un vicino di casa o un amico del cuore, in questa cerchia ristretta di persone con cui parla. Il più delle volte se una persona che non è inclusa nella cerchia selettiva del bambino viene a far visita ai genitori, il bimbo rimarrà muto fino a quando questa persona non andrà via. Diversi studi hanno confermato che il mutismo selettivo è collegato a forte apprensione, timidezza e ansia sociale. Il comportamento del bambino con mutismo selettivo diventa sempre più complicato da cambiare per via del lasso di tempo che è passato senza che si cercasse di intervenire in qualche modo.

Le cause del mutismo selettivo

Una vera e propria causa non è ancora nota. Alcuni studi ritengono che esista la possibilità di un’influenza genetica o di vulnerabilità per il mutismo selettivo. Il più delle volte nelle famiglie dove è presente un bambino con mutismo selettivo sono stati riscontrati altri casi, oppure sono presenti altri membri della famiglia con forti problemi di timidezza e ansia sociale. Spesso le famiglie con bambini di mutismo selettivo sono iposocializzate con scarsi contatti con altre persone che non appartengono al nucleo familiare.

Il mutismo selettivo può essere causato da un abuso?

In passato, alcuni studi condotti da degli psichiatri infantili di impostazione psicoanalitica formularono l’ipotesi che il mutismo selettivo fosse una reazione di un abuso sessuale. Successivamente, ricerche più recenti hanno smentito questa teoria, tuttavia, a causa della valutazione errata dei sintomi, oppure per una non attenta e molto fantasiosa interpretazione dei disegni del bambino, alcuni psicologi hanno sospettato e a volte anche accusato i genitori di abusi sul minore. Fortunatamente queste ipotesi si sono poi rivelate ingiuste e infondate. Il sospetto o l’accusa di abuso rivolta ai genitori è devastante e in passato ha causato tantissimi problemi e dolore nelle famiglie. Naturalmente esiste sempre la possibilità che alcuni bambini che hanno subito abusi non parlino. Tuttavia, l’abuso non può essere specifico per familiari stretti, ma potrebbe essere stato commesso da qualsiasi adulto, o anche da altri bambini o ragazzi.