Bere acqua alla giapponese: ecco cosa significa, pazzesco

L’acqua, elemento assolutamente fondamentale per qualsiasi forma di vita, esseri umani inclusi, che ne sono formati da oltre il 60 %, è così importante anche nelle culture antiche da essere stata spesso associata a divinità associate.

Ogni forma di sviluppo di vita, come accennato richiede un apporto di acqua, che accompagna lo sviluppo delle persone ben prima dello sviluppo del feto, che cresce proprio in un ambiente acquoso. Il fabbisogno di H2o è così importante da risultare fondamentale, anche più di quello di cibo: se un organismo adulto può restare senza mangiare per diverse settimane, le “riserve” di acqua durano pochi giorni, anche a causa della sudorazione, il “sistema dai raffreddamento” dell’organismo umano.

Bere acqua alla giapponese: ecco cosa significa, pazzesco

In ogni cultura l’acqua ha un’importanza fondamentale, in particolar modo in quelle asiatiche: bere acqua di primo mattino, appena alzati è un’abitudine radicata da secoli che alcuni hanno portato questo concetto in una vera e propria tendenza benefica.

Bere acqua alla giapponese, dagli studi portati avanti dalla Japan Medical Association, migliora ed “amplifica” gli effetti positivi dell’idratazione, che com’è noto, è assolutamente fondamentale (generalmente si consiglia di bere in senso generale almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno).

La dieta va “messa in atto” appena svegli, a stomaco completamente vuoto: occorre bere 4 bicchieri di acqua (preferibilmente naturale), lentamente e con piccole pause tra un bicchiere e l’altro dopodichè bisogna non consumare niente prima di aver atteso almeno 45 minuti. Successivamente non bisogna bere nulla nelle due ore successive ad ogni pasto, ma è possibile comunque bere in piccoli sorsi durante i pasti.

Gli effetti positivi sono molteplici, a partire da un concreto aiuto al processo digestivo, aiuta il “lavoro” del fegato e contribuisce ad una corretta idratazione senza “scombussolare” il metabolismo.

Sopratutto all’inizio può risultare un po’ difficoltoso bere 4 bicchieri d’acqua al giorno, per questo motivo nei primi giorni è possibile bere 2 o 3 bicchieri, per poi passare gradualmente a 4.